top of page

Naturalezza vs Credibilità

Aggiornamento: 28 ago 2023

Spesso capita di sentire attori che dicono "Non mi viene naturale questo movimento" oppure "Non mi sembra naturale questa voce". Il problema fondamentale è che il termine "Naturale" nel cinema o nel teatro, non significa niente!


Nella vita di tutti i giorni abbiamo modo di vedere o conoscere persone incredibili, che si muovono o parlano in modo assurdo, eppure quella è la loro natura e non ci possono fare nulla. Questo ci dovrebbe far riflettere sul significato della parola "naturale".


Cosa significa naturale?

Tutto ciò che pensiamo sia "naturale" per noi, non è altro che la nostra "abitudine". Questo non significa che sia qualcosa per cui valga la pena guardarci, non significa che sia qualcosa di "interessante", armonico o funzionale alla scena che stiamo girando, che sia davanti alla macchina da presa (dove tutto deve diventare minimale) oppure davanti ad un pubblico (dove ogni cosa deve essere compresa e vista da lontano). Questo non significa che ciò che noi reputiamo essere "naturale" per noi, sia qualcosa che appartiene al nostro personaggio. Anzi, spesso non ha nulla a che vedere con lui, con le sue abitudini o attitudini.


Quindi?

Il termine "naturale", dovrà necessariamente essere sostituito con il termine "credibile". In teatro, come nel cinema, bisogna puntare alla credibilità e non alla naturalezza. Ciò che facciamo dovrà essere necessariamente "speciale", altrimenti non avrebbe motivo di essere visto. Ma dovrà essere "credibile", solo così sembrerà "naturale" al pubblico, anche se a noi, quel movimento, quella voce o quella postura, ci sembrano strani.

Bisogna puntare a ciò che vede il pubblico o l'obiettivo. Non a ciò che sentiamo noi.

Dobbiamo puntare a creare Archetipi e non Stereotipi.


152 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti

2 Comments


Si, la parola chiave è: Sperimentare. La difficoltà è proprio questa!

Rendere "credibile" e quindi puro, imprevedibile ed inaspettato un gesto, una risata, un ghigno

dopo studi ed infinite prove. Perché appunto inaspettato non è.

Like

Paul
Paul
Mar 15, 2020

la naturalezza sul palco o sul set la scopri vivendo l'esperienza stessa, come nel disegno , come nello strumento che suoni o come un calcolo matematico , sbagli finché non arrivi alla soluzione.

Poi trovi la formula e poi ti perfezioni. E l'unico modo per fare una cosa fatta al meglio è : SUDARE.

"simula finché non diventa reale".

Like
bottom of page